Tariffa provvisoria del Servizio Idrico Integrato per l’anno 2016 per l’ATO Idrico della Provincia di Agrigento

 

Tariffa del Servizio Idrico Integrato per l'anno 2016

  •  deliberazione n°2 del 20/06/2012 del commissario ad acta in sostituzione dell’assemblea dei rappresentati dell’ATO AG9;
  • deliberazione n°13 dell’08/04/2014 del commissario straordinario dell’ATO AG9.
  • deliberazione n°121/2015/R/2015 dell’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico.
  • deliberazione n°664/2015/R/IDR Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Sistema Idrico, art.9.1 lettera a).
     

Tabella 1.2

Codice Utenza Descrizione Fasce di Consumo per Anno [mc]
Udr Utenza domestica residente 80 120 160 >160
Udn Utenza domestica  non residente  40  60  >60  
Ua Uso diverso Altre Utenze  >0      
Uz Uso diverso Utenze Zootecniche  >0      
Ue Uso diverso Utenze Enti Pubblici  >0      

 

Le tipologie di utenza sopra indicate si riferiscono a:

Udr: forniture per usi domestici in abitazioni di residenza anagrafica dell’utente.

Udn: forniture per usi domestici in abitazioni non di residenza anagrafica dell’utente (seconde case).

Ua: forniture per usi diversi dai domestici e diversi dagli usi zootecnici e dagli usi pubblici ed assimilati, come di seguito specificato.

Uz: forniture destinate ad aziende zootecniche per risorsa idrica ad uso esclusivo di allevamento di animali o ad esso assimilabile.

Ue: forniture per enti pubblici in locali utilizzati esclusivamente a scopi istituzionali. A questa tipologia appartengono tutte le strutture e gli uffici pubblici, scuole, ospedali e strutture sanitarie pubbliche, carceri, e similari.  Nella stessa tipologia vi rientrano, in quanto assimilabili, le forniture ad enti ed associazioni non commerciali senza fine di lucro per locali utilizzati esclusivamente per attività non lucrative.

La tabella n. 3.1 mostra gli importi, fissi e variabili da applicare durante l’anno per ciascuna delle tipologie di utenza:

Tabella 3.1

Struttura Tariffaria Vigente
Codice Utenza Descrizione Quota Fissa €/anno x Utenza Quota Variabile Idrica€/mc Quota Fognatura €/mc Quota Depurazione €/mc
Udr Utenza domestica residente 60,76 0,5442 0,6624 1,7034 2,6024 0,1380 0,6505
Udn Utenza domestica non residente 150,15 1,3012 2,1292 3,0756  
Ua Uso diverso Altre Utenze 216,98 1,9281      
Uz Uso diverso Utenze Zootecniche 216,98 1,8926      
Ue Uso diverso Utenze Enti Pubblici 147,55 1,7744      

Modalità applicative

-  Le quote fisse annuali si applicano in dodicesimi su base mensile. La frazione di mese di inizio e/o fine della fornitura viene fatturata per intero.

- Le fasce di consumo annuali ai fini della fatturazione vengono riproporzionate con il criterio del pro die sulla base del periodo (sia superiore che inferiore all’anno solare) intercorrente fra due letture effettive (rilevate dal gestore o da autolettura).  

- La normativa vigente ed il piano d’ambito prevede che ogni utenza sia dotata di autonomo contatore idrometrico. Tuttavia, fino alla normalizzazione del parco utenze, per le utenze multiple condominiali le tariffe saranno applicate proporzionando al numero di utenze sia le fasce di consumo che le quote fisse

Visualizza le delibere originali 
Visualizza le vecchie Tariffe valide fino al 31/12/2011
Visualizza le Tariffe 2012       |      Visualizza le Tariffe forfait vigenti

Stato delle Tariffe 2013   |   Tariffe 2014-2015


Con deliberazione  n°6/2013/R/COM del 16/01/2013 l’Autorità per l’Energia Elettrica il Gas e il Servizio Idrico  ha istituito a decorrere dall’1 gennaio 2013 la componente tariffaria UI1 per la perequazione dei costi relativi ai servizi di acquedotto, fognatura e depurazione. Tale componente, dal 1° gennaio 2014, ai sensi della deliberazione dell’AEEGSI n°529/2013/R/COM è pari a 0,004 Euro per metro cubo e viene applicata a tutte le utenze del servizio idrico integrato come maggiorazione ai corrispettivi di acquedotto, di fognatura e di depurazione.