Servizio clienti: 0922/441539 - 0922/1835793 - Pronto intervento: 800 600 309

Seguici su   Pagina Facebook Ufficiale  Canale You Tube

  • Home
  • Comunicazione & Media
  • Comunicati
  • 1853 - Disfunzione condotta premente del sollevamento reflui “Pubblica Sicurezza”

1853 - Disfunzione condotta premente del sollevamento reflui “Pubblica Sicurezza”

La Gestione Commissariale del Servizio Idrico Integrato – ATI AG9, in riferimento a quanto riscontrato a San Leone circa la perdita di refluo in un tratto della battigia in corrispondenza della spiaggia denominata “mare nostrum” tiene a precisare quanto segue.

Con le mareggiate dei giorni scorsi, la condotta premente del sollevamento della Pubblica Sicurezza, interrata più volte, è stata oggetto di puntuali controlli, per verificare se il moto ondoso, sollecitando la parte parzialmente scoperta, potesse provocare eventuali rotture.

Nella prima mattinata di ieri, durante questi controlli un operatore ha constatato che il timore era fondato,  accertando la presenza di un piccolo squarcio.

Immediatamente è stata attivata la procedura prevista per questa tipologia di evento.

Nel corso della riparazione, in assenza di refluo all’interno della condotta, si è accertata l’ostruzione del pozzetto a gravità che adduce i reflui nella vasca di sollevamento della "PS".

Si precisa che il moto ondoso ha parzialmente distrutto il pozzetto immettendo detriti e provocando una parziale ostruzione.

La presenza del personale (registrato nel video pubblicato su internet) ha consentito la rapida soluzione del problema; nell’arco di pochi minuti è stato possibile procedere alla disostruzione facendo cessare la fuoriuscita di refluo.

Certamente la presenza del collettore e della premente proprio sulla battigia, da sempre costituisce una forte criticità, definitivamente risolvibile con la realizzazione  del progetto "Completamento rete fognante fascia costiera", di cui è attualmente investito il Commissario Unico Prof. Rolle.

In passato è stata più volte proposta la realizzazione di opere a protezione o lo spostamento della premente sulla Via Nettuno, precedentemente non accolte anche per evitare che il costoso intervento gravasse sulla tariffa idrica, attendendo che i lavori abbiano inizio a breve con i finanziamenti dai fondi europei.

La Gestione Commissariale si dichiara disponibile a ricercare, con gli Enti interessati, nuove soluzioni che consentano di  scongiurare il pericolo incombente, nel caso in cui le opere richiedessero tempi lunghi per la realizzazione.

 

Aragona Li 15/11/2019

 

Gestione Commissariale del S.I.I. – ATI AG9

Ufficio Stampa